Stampa questa pagina
Giu 10, 2020 Scritto da 
In evidenza

IL DIALETTO COME POESIA

Immagine di Frate Ave Maria in una giornata invernale

La parlata dialettale, le nostre radici: un'abitudine e uno stile di vita che, lentamente, si sta perdendo come mille altre cose del nostro passato e della nostra storia di italiani veraci.

Stiamo perdendo ciò che ha consacrato l'appartenenza al nostro paese, alle sue regioni e alle sue province.

Il dialetto sopravvive nelle piccole realtà provinciali del nord mentre vive, ben più vitale, nel centro e nel sud Italia, isole comprese.

L'articolo che oggi Vi presentiamo è semplicemente il testo di una bellissima poesia dialettale che parla di Frate Ave Maria,  scritta da Claudia Soligno e tratta da un suo libro del 2014 dal titolo "Fili d'erba"; all'articolo è stata poi aggiunta la relativa traduzione in Italiano.

E' l'immagine poetica di due frati che avanzano nella neve e di un lontano passato vero e attuale nella sua semplicità.

 


1368 Ultima modifica il Lunedì, 22 Giugno 2020 16:28

1 commento

Devi effettuare il login per inviare commenti
FaLang translation system by Faboba