Messe Feriali ore 7.00 e 16.30
Messe Festive ore 10.00 e 16.30
Gen 11, 2014 Scritto da 
In evidenza Storia

Le origini dell'Eremo

Sant’Alberto di Butrio è un’oasi di pace dove la fede, l’arte e la storia nobilitano l’incanto di una regione ancora inviolata dell’Appennino vogherese.

Quel panorama, contemplato dalle vette sovrane del Penice, del Bogleglio, del Giarolo, dell’Ebro, presenta una successione digradante di scogliere biancastre, franose, prive di vegetazione, come risultato di chissà quale cataclisma geologico.

Ma chi risale dalla pianura ha dinanzi il prospetto dei colli più esposti a tramontana e perciò ricchi di terreni coltivati e rivestiti di foltissime boscaglie.

La zona montagnosa di san’Alberto, dove il pittoresco s’alterna con l’orrido che riserva qualche volta sorprese anche ai più sperimentati, è battuta secondo le stagioni da frotte di cacciatori del genovesato, del pavese, dell’alessandrino e da solitari cercatori di funghi che ne conoscono tutti gli anfratti, tutte le coste, tutti i sentieri più minuti.

L’eremo sorge a 687 m. su di uno sperone calcareo che emerge dal fondo valle entro una verde chiostra montana. Solo il versante a nord è arido e brullo con striature di pietrisco e una stentata vegetazione di arbusti.

Su di un costone roccioso, situato a sud-est dell’eremo, torreggiava, verso il secolo X l’antico castello che diede il nome al paese e andò presto in rovina, senza lasciar traccia neppure di fondamenta. Lo separava dal monastero un breve avvallamento solcato da un torrente vorticoso, il Butrio, che gli abitanti del luogo chiamano Borrione( Burion) di fianco al quale si indica la grotta di Sant’Alberto nel punto ove sorge una cappelletta dovuta all’iniziativa di Don Orione.

Questo torrente per balzi scoscesi getta le sue acque nel Begna che solca la profonda valle posta a nord- ovest e tra dirupi arditissimi si versa nel Nizza affluente dello Staffora.

Lo sperone calcareo sul quale sorge l’eremo emerge tra le due profonde incisioni del Borrione e del Begna.

Un senso di pace e di beatitudine si comunica allo spirito dal paesaggio. Attorno ai muri grezzi della chiesa e del convento, dominati dalla torre quadrata e da un campani letto disadorno, non ci sono casa di abitazione.

Un po’ più in su è la bianca cinta del cimitero.

L’apparizione dell’eremo per chi, raggiunto da un punto d’osservazione, lo scopre un po’ più in basso della sua linea visiva in quella cornice di verde solitudine, suscita nell’animo soavi sensazioni come d’inesprimibile melodia che fa rivivere il passato.

L’incontro di Sant’Alberto vibra di più intense comunicazioni spirituali quando sul vespero il suono della campana riempie la valle e chiama sull’eremo l’oro degli astri. Si vorrebbe trascorrere la notte in contemplazione.

Solitudine, silenzio, preghiera. Solo verso sud- ovest è uno spiraglio che rompe il cerchio claustrale, e da esso s’intravvedono le montagne che s’alzano  di là dello Staffora, avvolte nella nebbia della distanza, come le preoccupazioni del mondo che qui non hanno più contorni e rilievi per chi è venuto in cerca di pace.

44 commenti

  • Link al commento Jeanette Giovedì, 28 Maggio 2020 17:35 inviato da Jeanette

    I'm not sure exactly why but this web site is loading very slow for me.
    Is anyone else having this problem or is it
    a issue on my end? I'll check back later on and see if
    the problem still exists.

  • Link al commento Jacquelyn Venerdì, 22 Maggio 2020 18:41 inviato da Jacquelyn

    magnificent issues altogether, you just gained a logo new reader.

    What might you recommend about your post that you simply made a few days
    in the past? Any sure?

  • Link al commento Lloyd Venerdì, 22 Maggio 2020 18:38 inviato da Lloyd

    Hey there, You've done an incredible job. I will definitely digg it and personally suggest to my friends.
    I'm sure they will be benefited from this site.

  • Link al commento Mose Venerdì, 22 Maggio 2020 18:36 inviato da Mose

    Today, while I was at work, my sister stole my iphone and
    tested to see if it can survive a 25 foot drop, just so she can be
    a youtube sensation. My apple ipad is now destroyed and she has 83 views.
    I know this is totally off topic but I had to share it with someone!

  • Link al commento Clarita Venerdì, 22 Maggio 2020 18:36 inviato da Clarita

    Hello, just wanted to tell you, I enjoyed this
    blog post. It was helpful. Keep on posting!

  • Link al commento Annett Venerdì, 22 Maggio 2020 18:33 inviato da Annett

    It's very effortless to find out any topic on net as compared to
    books, as I found this paragraph at this web site.

  • Link al commento Raquel Venerdì, 22 Maggio 2020 18:28 inviato da Raquel

    Aw, this was a very good post. Spending some time and actual effort to
    create a very good article… but what can I say… I hesitate a lot and never seem to get anything
    done.

  • Link al commento Hermelinda Venerdì, 22 Maggio 2020 18:24 inviato da Hermelinda

    It's a pity you don't have a donate button! I'd definitely donate to this outstanding blog!
    I suppose for now i'll settle for book-marking and adding your RSS
    feed to my Google account. I look forward to new updates and will share
    this website with my Facebook group. Talk soon!

  • Link al commento Davida Venerdì, 22 Maggio 2020 18:24 inviato da Davida

    Hi there terrific blog! Does running a blog similar to this require a large amount of work?
    I've very little expertise in programming but I was hoping to start my own blog soon. Anyway, should you have any ideas or techniques for new blog owners please share.
    I understand this is off topic however I just needed to ask.
    Thank you!

  • Link al commento Helena Venerdì, 22 Maggio 2020 18:23 inviato da Helena

    Heya i'm for the first time here. I came across this board and I find It
    truly useful & it helped me out much. I hope to give something back and help others like you helped me.

Lascia un commento

La Parola di oggi

Ma la scienza gonfia, mentre la carita' edifica.
San Paolo 1 Cor 8,2
Home Page

Photogallery Eremo

Preghiera di Frate Ave Maria

O Gesù, luce vera venuta nel mondo a illuminare tutte le anime,
ti ringraziamo di aver chiamato, attraverso la sventura della cecità fisica, Frate Ave Maria
alla luminosa notte di una vita tutta spesa, in penitenza e gioiosa preghiera,
per indicare agli sfiduciati le mirabili certezze della fede.
Concedi anche a noi di camminare, allo splendore del tuo volto,
in grazia e carità operosa per il bene dei fratelli,
ed esaudisci, per sua intercessione,
la supplica che ti presentiamo.
Gloria al Padre, e al Figlio, e allo Spirito Santo….

Preghiera di S. Alberto Abate

Amabilissimo Sant’Alberto, che dopo nove secoli dalla tua santa morte in quest’Eremo
Intriso di verde e di silenzio, hai ancora su di noi, tormentati uomini d’oggi,
un suggestivo richiamo al riposo dello spirito, ascolta le nostre umili richieste.
Aiutaci a staccare il cuore da tante cose terrene ed inutili,
per amare di pù l’evangelica povertà.
Fa che, aspirando ai beni eterni che ci attendono,
possiamo trasformare in preghiera il lavoro, le gioie, i dolori,
in un crescendo di elevazione a Dio.
Aprici il cuore per tendere, sorridendo, la mano a chi soffre
Ed ha fame di pane e d’amore, donando ai fratelli qualcosa di nostro e di noi.
Grazie, Sant’Alberto, per l’esempio di santità che ci hai lasciato;
la tua spirituale vicinanza su questa terra
sia per noi preludio di eterna felicità,
immersi insieme a te nell’infinito amore.

S.Alberto

Eremo Sant'Alberto di Butrio (Opera Don Orione)

27050 Ponte Nizza (Pavia)

Tel. 0383 52729