mapFeriale: ore 7.00 e 16.30
Festivo: ore 10.00 e 16.30
Feb 23, 2014 Scritto da 

Edoardo II, l’uomo, la congiura, la prigionia

STEMMA REALE DI EDOARDO II STEMMA REALE DI EDOARDO II

Edoardo II Plantageneto (1284-1327?) fu uno dei re inglesi meno amati dal suo popolo. Fin dall’ascesa al trono, nel 1307, suscitò malumori per l’eccessivo attaccamento a una serie di favoriti di corte. Un destino avverso ebbero le sue guerre alla Scozia, a differenza di quanto compiuto da suo padre Edoardo I, soprannominato “il martello degli scozzesi” per i successi riportati in battaglia oltre il Vallo di Adriano.

Durante il regno di Edoardo II, non soltanto gli scozzesi riuscirono ad affrancarsi nuovamente dalla Corona, ma persino sul suolo inglese scoppiarono rivolte nobiliari, vere e proprie guerre civili causate dalla ribellione dei baroni ai favoriti del re. Questi conflitti trascinarono l’Inghilterra sull’orlo dell’abisso. Nel 1326, un barone particolarmente intraprendente di nome Roger Mortimer divenne amante della moglie di Edoardo, la regina Isabella, e insieme progettarono un piano per deporre Edoardo II. Il popolo inglese, prostrato da quasi vent’anni di conflitti senza vinti né vincitori, appoggiò la congiura, e il re venne catturato. Trasferito al castello di Kenilworth, nelle Midlands, fu costretto ad abdicare in favore del giovane figlio, divenuto re col nome di Edoardo III nel gennaio del 1327. Il vecchio sovrano trascorse i nove mesi successivi in prigione, prima a Kenilworth e poi nel castello di Berkeley, dove secondo le cronache coeve trovò la morte. L’ex re ebbe esequie pubbliche (ma le sembianze del monarca vennero celate da una maschera funeraria per la prima volta nella storia inglese) e fu inumato in uno splendido mausoleo gotico nell’attuale cattedrale di Gloucester.

MAUSOLEO GLOUCESTER

Il mausoleo di Edoardo II a Gloucester

Informazioni aggiuntive

Devi effettuare il login per inviare commenti

La Parola di oggi

" Se rimanete fedeli alla mia parola, sarete davvero miei discepoli; conoscerete la verita' e la verita' vi fara' liberi " .
Giovanni 8,31
Home Page

Preghiera di Frate Ave Maria

O Gesù, luce vera venuta nel mondo a illuminare tutte le anime,
ti ringraziamo di aver chiamato, attraverso la sventura della cecità fisica, Frate Ave Maria
alla luminosa notte di una vita tutta spesa, in penitenza e gioiosa preghiera,
per indicare agli sfiduciati le mirabili certezze della fede.
Concedi anche a noi di camminare, allo splendore del tuo volto,
in grazia e carità operosa per il bene dei fratelli,
ed esaudisci, per sua intercessione,
la supplica che ti presentiamo.
Gloria al Padre, e al Figlio, e allo Spirito Santo….

Preghiera di S. Alberto Abate

Amabilissimo Sant’Alberto, che dopo nove secoli dalla tua santa morte in quest’Eremo
Intriso di verde e di silenzio, hai ancora su di noi, tormentati uomini d’oggi,
un suggestivo richiamo al riposo dello spirito, ascolta le nostre umili richieste.
Aiutaci a staccare il cuore da tante cose terrene ed inutili,
per amare di pù l’evangelica povertà.
Fa che, aspirando ai beni eterni che ci attendono,
possiamo trasformare in preghiera il lavoro, le gioie, i dolori,
in un crescendo di elevazione a Dio.
Aprici il cuore per tendere, sorridendo, la mano a chi soffre
Ed ha fame di pane e d’amore, donando ai fratelli qualcosa di nostro e di noi.
Grazie, Sant’Alberto, per l’esempio di santità che ci hai lasciato;
la tua spirituale vicinanza su questa terra
sia per noi preludio di eterna felicità,
immersi insieme a te nell’infinito amore.